This website translation is under construction, for the full website please visit the English version.

Messaggio agli amici in Giappone

Questo messaggio è stato scritto da Thay, e pubblicato sulla sua pagina Facebook il 15 marzo 2011, alcuni giorni dopo il grave terremoto e tsunami nel Giappone verificatosi l’11 marzo.


Cari amici in Giappone,

Nel contemplare le innumerevoli vite che questa tragedia ha mietuto, sentiremo forse che anche noi, o una parte di noi, in qualche modo, è morta.

Il dolore di una parte dell’umanità è il dolore di tutta l’umanità. E la specie umana e il pianeta Terra sono un corpo solo. Quello che accade a una parte del corpo accade all’intero corpo.

Un evento come questo ci rammenta che le nostre vite sono per natura impermanenti. Ci aiuta a ricordare che quello che più conta è che ci amiamo l’un l’altro, che siamo presenti l’uno per l’altro e che facciamo tesoro di ogni momento in cui siamo vivi. Questa è la cosa più bella che possiamo fare per coloro che sono morti: possiamo vivere in modo che essi continuino in noi, in modo meraviglioso.

Qui in Francia e nei nostri centri di pratica in tutto il mondo, i nostri fratelli e le nostre sorelle continueranno a cantare per voi, inviandovi energia di pace, guarigione e protezione. Le nostre preghiere sono con voi.

Thich Nhat Hanh

Contribuisci a questa conversazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nascondi Trascrizione

What is Mindfulness

Thich Nhat Hanh January 15, 2020

00:00 / 00:00
Mostra Nascondi Trascrizione Chiudi